arredo urbano dimcar finanziamenti per il sud

Un contributo da 300 milioni di euro da spendere subito per migliorare le infrastrutture sociali nei Comuni del Sud Italia. È il fondo stanziato dal Governo (con il DPCM del 17 luglio 2020) per dare una concreta mano ai Comuni del Mezzogiorno che vogliono migliorare le proprie infrastrutture sociali.

Un’opportunità da cogliere al volo, anche perché coinvolge in particolare i piccoli borghi.

Cosa sono le infrastrutture sociali? Quali interventi saranno finanziabili?

Scuole, ospedali e residenze sanitarie, edilizia sociale, beni culturali, impianti sportivi, arredo urbano, edifici legati alla giustizia, verde pubblico.

Settori e servizi diversi per garantire ai cittadini salute, benessere, città sostenibili, istruzione di qualità. La sfida, anche nel breve periodo, è generare un impatto sociale e ambientale positivo nella propria comunità.

Fondo infrastrutture sociali per il Sud – a chi è rivolto?

Il bando stanzia complessivamente 300 milioni di euro, da ripartire nel triennio 2020-2023 con una quota massima di 75 milioni di euro l’anno, che saranno versati direttamente nelle casse delle pubbliche amministrazioni.

Destinatari del finanziamento diretto saranno tutti i Comuni situati nel territorio delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Per preventivi e approfondimenti

Finanziamenti per arredo urbano, scuole, raccolta differenziata, parchi: le soluzioni Dimcar

Scegliere la qualità delle soluzioni Dimcar, così, è ancora più semplice: moltissimi dei nostri prodotti in catalogo sono interamente finanziabili dal contributo statale e consentiranno di migliorare la vivibilità delle città e delle persone che le vivono.

Ecco di seguito alcuni dei beni acquistabili con i fondi del finanziamento ministeriale per i Comuni del Sud:

Infrastrutture sociali finanziabili – le soluzioni Dimcar per l’ambiente

Accessori per la raccolta differenziata

Cestoni portarifiuti per parchi e aree pubbliche

Cestini per la raccolta di rifiuti urbani

Fioriere per arredo urbano

Posacenere per arredo urbano

Fontane in cemento

Griglie salvapiante

arredo urbano per ambiente dimcar

Infrastrutture sociali finanziabili– le soluzioni Dimcar per arredo urbano e comunità

Panche e panchine per parchi e aree pubbliche

Aula per didattica all’aperto

Pensiline per fermate dell’autobus

Arredo urbano per bambini, per parco giochi e giardini pubblici

Rastrelliere portabiciclette e portabici

Tavoli da pic-nic per parchi e spazi pubblici

Attrezzature cimiteriali

arredo urbano aule aperto dimcar

Come saranno ripartiti i finanziamenti tra i Comuni del Sud?

Obiettivo del Decreto per le infrastrutture sociali del Sud è privilegiare le amministrazioni locali di medie e piccole dimensioni, anche piccolissime, considerando che nel Mezzogiorno i Comuni con popolazione inferiore a 10mila abitanti sono davvero molto numerosi.

Il criterio di ripartizione dei fondi è, dunque, inversamente proporzionale alla popolazione di riferimento: su scala, il contributo pro-capite sarà maggiore per i cittadini che vivono nei piccoli centri rispetto a quelli che vivono in grandi città. Come funziona l’assegnazione dei fondi? Il Ministero per il Sud e la coesione territoriale ha suddiviso gli enti locali per popolazione, individuando 10 fasce demografiche cui corrispondono altrettanti contributi.

fasce demografiche finanziamenti Comuni Sud

Quali sono i termini per la presentazione delle domande?

I termini di avvio dei lavori per la realizzazione delle opere sono così stabiliti:

  1. per l’annualità 2020, entro nove mesi dalla data di pubblicazione del DPCM in Gazzetta Ufficiale, quindi entro il 2 luglio 2021 (con eventuale proroga di 3 mesi per ritardi connessi all’emergenza da Covid-19);
  2. per le annualità 2021, 2022, 2023, entro il 30 settembre di ciascun anno di riferimento.
Arredo urbano per bambini Urban Baby

Per preventivi e approfondimenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.